Little-Library

Sabato 20 dicembre 2014 alle ore 9.00 nel largo Palazzo Marchesale, nell’ambito degli appuntamenti natalizi promossi dall’amministrazione comunale di Arnesano, si svolgerà  e nel parco urbano al Rione Resci l’inaugurazione di due nuove mini biblioteche aderenti alla rete “Little Free Library”. Il movimento culturale internazionale consiste nell’installazione di graziose casette in legno che custodiscono un vario numero di libri i quali possono essere presi in prestito e riconsegnati senza alcun termine di scadenza. Qualora il testo dovesse piacere in modo particolare si può decidere di tenerlo con sé con l’obiettivo però di riposizionarne un altro.

Con il patrocinio del Comune di Arnesano e il supporto delle aziende sponsorizzatrici Gial Plast, S.e.a.p. Srl Servizi ecologici, Mello Supermercati, A&V Srl Ambiente e Verde sarà disponibile anche in questo comune salentino, un nuovo e insolito servizio culturale completamento gratuito. Dopo il successo già sperimentato a Cavallino, Lecce (Oratorio don Pasquale, Caprarica (Asilo nido “La Tartallegra”), Taranto (Lido Gandoli) e Brindisi (Centro commerciale “Auchan”), grazie alla giornalista Paola Bisconti, pioniera del movimento nel Salento, il progetto approda anche ad Arnesano consentendo così a grandi e piccini di accostarsi alla lettura in modo semplice e naturale.

L’iniziativa che si ispira al book crossing nasce dal bisogno di condividere realmente e non in modo virtuale la gioia di leggere e di confrontarsi con l’intera comunità. Dettaglio non trascurabile è l’affissione di una targhetta su ciascuna mini biblioteca. Ognuna di essa riporta il logo originale del movimento insieme ad un numero di matricola in base al quale collegandosi sulla Google Map si può vedere la collocazione delle altre mini biblioteche sparse nel mondo.

La cerimonia prevede anche il coinvolgimento delle scolaresche dell’Istituto Comprensivo di Arnesano che insieme ai loro insegnanti e alla dirigente scolastica, la dott.ssa Addolorata Natale, ci illustreranno una lodevole iniziativa avviata recentemente grazie all’impegno di un gruppo di genitori che hanno creato vere e proprie bibliotechine di classe affinchè ogni aula abbia un vasto assortimento di libri da offrire agli alunni.