Albatros club: Estate 2015

Sabato 22 agosto, ore 23.00,  si terrà l’esibizione musicale della Quisisona Band, formazione che ha preso spunto per il nome dalla celebre struttura ricettiva di Capri.

Questo gruppo musicale è costituito da sette ragazzi che interpretano con originalità le musiche della tradizione napoletana, italiana ed internazionale, allietando sia le notti capresi che quelle di tanti locali in giro per il mondo. I Quisisona nelle loro tante esperienze, sia su importanti palcoscenici, che in programmi televisivi in onda sulle reti nazionali, hanno avuto la possibilità di suonare con talenti della musica italiana tra cui Gino Paoli, Ornella Vanoni, Lucio Dalla, Claudio Baglioni e Zucchero ed anche con celebri cantanti internazionali come Michael Bublè, Jennifer Lopez, Craig David, Jay-Z e Beyonce. Il gruppo è costituito da Lorenza Marmo e Francesco Boccia in voce, Tommaso Bardini alla chitarra, Gianfranco Bozzaotre al piano, Antonio Baldino alla tromba, Massimo Baldino al sax e Corrado Orilia alla batteria. Tra le tappe fondamentali del percorso artistico della band c’è sicuramente l’esperienza come gruppo musicale ufficiale di Casa Sanremo, il luogo di incontro tra i personaggi e gli addetti ai lavori del Festival della Musica italiana.
“Proveniamo da generi diversi – ha affermato il cantante – ci sono i fratelli Baldino che vengono dallo swing e dal jazz, Sorrentino che ha avuto molte esperienze nel rock ed heavy metal, Corrado che ha suonato la batteria con importanti artisti tra i quali De Andrè e Modugno. Insomma ognuno di noi ha portato la sua esperienza e la magia sta nel fatto che abbiamo unito le forze. Nel palco ci comportiamo in maniera identica alla vita quotidiana, anche perché passiamo più tempo tra di noi che con le nostre famiglie. È una band molto consolidata nella quale c’è una bella serenità. Quest’armonia che abbiamo come individui, come amici, viene trasmessa attraverso la musica e sul palco c’è posto per tutti, in uno spettacolo che va dalla musica napoletana a quella internazionale riarrangiata attraverso lo stile dei Quisisona”.

Quello proposto dai sette ragazzi è uno spettacolo coinvolgente capace di emozionare il pubblico e renderlo protagonista. Tamburelli, braccia che si agitano in aria e canti a squarcia gola sono elementi fondamentali e caratterizzanti della performance dei Quisisona che renderanno l’Albatros una vera e propria taverna caprese.

Al termine della performance si continuerà a ballare con la musica selezionata dai djs resident dell’Albatros Club, ovvero Antonio Rey, Guido Balzanelli e il produttore tarantino Silvio Carrano. Al microfono, ci saranno Piernicola Cianciotta e Giuseppe Garzone.

Mercoledì 19 agosto, ore 21.30, si esibirà in concerto il celebre cantautore Gino Paoli, il quale nel luglio scorso ha ricevuto il IV premio “La Mar de Músicas”

Nella sua esibizione sul palco dell’Albatros Beach Club, Gino Paoli proporrà una speciale rilettura pop acustica delle sue canzoni più popolari e amate dal pubblico che hanno segnato la sua lunga carriera, tra i quali “La gatta”, “Senza Fine”, “Una lunga storia d’amore”, “Il cielo in una stanza”, “Che cosa c’è”, “Sapore di sale”, “Quattro amici” e “Ti lascio una canzone”, pezzi unici, universali e preziosi che restano nel tempo e toccano in modo trasversale diverse generazioni.

Sabato 15 agosto ore 23.00, nel party speciale di Ferragosto, si esibirà lo showman Umberto Smaila.

L’esibizione di Umberto Smaila consiste in una serie di medley, ovvero più brani, eseguiti in sequenza senza interruzioni e di solito in versione più breve rispetto all’originale, tipico dei primi anni della dance. . Con oltre 500 brani in repertorio, equamente divisi fra pezzi stranieri, in circa quindici minuti, Smaila riesce ad arrivare a cantare quasi 40 canzoni.
“La mia performance è un melange – ha affermato Smaila – è un mix di generi, ma soprattutto revival italiano e straniero. Ho una varietà di programmazione e so che posso fare vari tipi di spettacoli. Quando sono in un locale tipicamente di intrattenimento e di divertimento, al quale si abbina un dj, il mio spettacolo è molto celere, serrato che dura circa un’ora, ma se invece vado in altri contesti, ne farò un altro diverso. Questo per dire che è uno spettacolo adattabile e cerco di fare in modo che le mie performance non siano mai speculari e che abbiano sempre una caratteristica, in modo da essere uno diverso dall’altro. Questo lo realizzo anche coinvolgendo qualcuno del pubblico, magari trovando un ballerino sfegatato, una coppia che balla il rock n’ roll, ecc”.
Al termine della performance si continuerà a ballare con la musica selezionata dai djs resident dell’Albatros Club, Silvio Carrano, produttore tarantino, fondatore dell’etichetta Total Freedom, Guido Balzanelli e Antonio Rey. Al microfono, ci saranno Piernicola Cianciotta e Giuseppe Garzone.

Sabato 8 agosto, ore 23.00, all’Albatros club di Castellaneta Marina (TA) si esibirà il musicista e performer Mark Lanzetta, tra i principali pionieri dell’utilizzo dello strumento, dal vivo, durante i party in discoteca.

“Provo emozione, espressione, tensione e soddisfazione – ha affermato l’artista – quando la gente apprezza il suono del violino, strumento difficilissimo da suonare, specialmente in discoteca per il discorso dell’intonazione. Ma è uno strumento in grado di dare, con le sue vibrazioni, un’eccitazione unica e forti emozioni. È la combinazione giusta per far vibrare la serata”.

Musicista prodigio dall’età di 5 anni, a soli 21 anni era già diplomato in violino e pianoforte presso del Conservatorio di Parma. Le sue esperienze in studi di registrazione come musicista polivalente, lo hanno portato in breve tempo a collaborare con importanti personaggi del settore. Nei club ha iniziato a lavorare come vocalist, ma grazie alle sue capacità, alla sua carica e una spiccata estrosità si è fato subito notare e ha così avuto modo di esibirsi in molti locali italiani. Nel 2004, sviluppando e arricchendo i suoi show, Lanzetta ha iniziato ad abbinare le sue performances come vocalist a quelle di violinista, portando in discoteca uno spettacolo nuovo, inusuale e diventando un personaggio unico nel suo genere.
“Tanti mi chiedevano di portare il violino in discoteca, ma per me era una cosa infattibile. Una mattina di quasi otto anni fa, al risveglio, senza pensarci più di tanto sono andato e ho comprato un violino elettrico. Mi ero finalmente convinto che ci potesse essere una sinergia fra la musica classica e la disco. Mi ero convinto che si potesse fare, che si potesse arrivare al pubblico con la mia espressione di fare musica”.

Lo show di Mark Lanzetta si svolgerà per tutta la notte sulla musica proposta dai djs resident dell’Albatros Club, ovvero Silvio Carrano, Guido Balzanelli e Antonio Rey. Insieme a loro ci saranno anche i vocalist Nico P e Piernicola Cianciotta.

1 agosto, ore 23.00, si farà festa con i suoni e l’animazione della band Nessuna Pretesa,costituito da Antonio Sticchi, Jerry Carbone, Alessandro Renna, Enzo Balestrazzi, Giovanni Bussi, Dave Dondee, Francesco Biondi, Roberto Chelli e Mirco Tagliazucchi.

Creatasi circa sedici anni fa, nella provincia di Modena, la band ha avuto un esordio comune a tante altre formazioni, iniziando ad esibirsi tra scantinati e fiere di paese. Non mutando lo spirito dei primi anni e vivendo delle emozioni che può dare il pubblico, hanno incominciato a girare l’Italia in lungo e in largo, accumulando così tanta esperienza. Hanno intonato e suonato vari generi musicali, dallo ska partenopeo al rock della bassa, dalla musica latina alle ballate strappalacrime, senza mai essere inquadrati con un solo genere. Così, tra una curva e un sobbalzo del loro furgone sono arrivati a costituire nel 2012, con il comico Fabrizio Fontana, famoso personaggio del programma televisivo “Zelig”, il Fu Fuu Show, uno spettacolo comico-musicale, dove mimica e umorismo si mescolano al canto, con grande coinvolgimento di pubblico. Nello stesso anno hanno lanciato il loro primo progetto discografico, contenente quattro inediti e una cover. “Tra me e te”, brano dei B-Nario, gruppo di due elementi, in voga negli anni ’90, è stata rivisitata dai Nessuna Pretesa, in chiave rock steady e in questo progetto il cantante della band, Antonio Sticchi, duetta eccezionalmente con il leader del duo, Massimo Zoara. Per via del drammatico terremoto che ha colpito la loro terra d’origine, questo brano ha anticipato l’uscita dell’album, in modo da destinare tutti i proventi dell’acquisto on line del singolo ai comuni colpiti dal sisma.
Questo gruppo divertente e singolare crea con la propria platea una forte feeling e genera tanta energia e adrenalina. Ciò, anche grazie alle coreografie proposte sul palco che riescono a far scatenare anche i più timidi al ritmo dei grandi classici italiani e stranieri fino ai brani di successo oggi in classifica.

Al termine dell’esibizione si continuerà a ballare con la musica selezionata da Silvio Carrano, Guido Balzanelli e Antonio Rey, accompagnati dai voclaist Piernicola Cianciotta e Giuseppe Garzone.

Sabato 25 luglio, ore 23.00 all’Albatros Club di Castellaneta Marina (Ta), sarà proposta la “Serata Italiana” format ideato, “come sfida”, nel 1990 da Michele Ranieri, noto personaggio del clubbing pugliese, con la musica del dj Ciccio Marinelli e la voce di Diony mc.
Durante la “Serata Italiana” il dj propone brani da ascoltare ballare e anche cantare. Si spazia da quelli anni ‘60 alle canzoni più vicine ai giorni nostri, come i successi di Vasco Rossi, Jovanotti, Ligabue, 883 e Caparezza. Inoltre, non mancheranno quelli più passati dalle radio dell’ultimo periodo. Infatti una delle caratteristiche della musica di Ciccio Marinelli, dj tra i più apprezzati con un’esperienza ultra ventennale, è quella di proporre personali remix, realizzati in studio, di canzoni italiane, anche più recenti. Questo rende unico il format che anche grazie anche al lavoro svolto dal vocalist, si tramuta una grande festa.

Jerry Calà all’Albatros Club
Sabato 18 luglio, ore 23.00, all’Albatros Club di Castellaneta Marina (Ta), si esibirà Jerry Calà, che in quella simpatica band rappresentava lo smaliziato e il donnaiolo che riusciva a conquistare grazie alla simpatia e ai suoi celebri i suoi tormentoni, come “Prova” e “Capito”.
Calogero Calà, all’anagrafe, nato a Catania nel 1951, dopo anni di musica con il celebre gruppo, si è dedicato al cinema. Ha recitato in film di Carlo Vanzina quali “Vacanze di Natale”, “Sapore di Mare”, “Yuppies” e molti altri, ha anche interpretato ruoli drammatici, come quello in “Diario di un vizio” con il quale ha ottenuto il premio della critica italiana al festival di Berlino. Parallelamente all’attività di attore, con oltre 50 film all’attivo, Jerry, che ha da sempre coltivato la passione per la musica, negli ultimi anni sta girando in lungo e in largo la nazione con i suoi show fatti di musica, racconti e ricordi. Infatti dal 1996 Jerry si dedica, quasi per gioco, con crescente successo alle performance musicali dal vivo, riuscendo a passare dalle discoteche ai teatri, proponendo spettacoli dove suoni e spettacolo si fondono ai virtuosismi e ai coinvolgimenti del pubblico che Jerry propone con puntuale rinnovamento in ogni suo show.
Dopo essersi esibito la scorsa estate con lo spettacolo “Non sono bello, piaccio”, Calà torna all’Albatros con il suo nuovo live show “Una vita da libidine” dove l’attore nelle vesti di “crooner” e dominatore del palcoscenico, reinterpretando il leggendario repertorio degli anni ’60, ’70 e ’80, un tuffo nel passato, tra scene comiche e le canzoni più belle della nostra storia.

Superclassifica sciò all’Albatros Club
Sabato 11 luglio, ore 23.00, si esibirà la band Superclassifica Sciò, ispirato al celebre programma televisivo, che proporrà i “tormentoni” della musica italiana, i brani più cantati e ballati di sempre, costituita dai cantanti Annamaria Ercole e Francesco Caselli, il chitarrista Nicholas Nuzzi, il bassista Francesco Ambrosi, il tastierista Raffaello Bia e il batterista Vito Parisi.

“Il nome della band – ha affermato la cantante – è stata proprio un’idea mia. Ricordavo con piacere e leggerezza la trasmissione, che era sempre una grande attrazione per grandi e piccini. Con lo stesso spirito, optando per brani noti a tutti, cantabili, ballabili e adatti per una serata molto leggera, abbiamo deciso di proporre questo nostro progetto”.

Formatasi nel dicembre 2012, questa cover band propone i successi evergreen della canzone italiana, arrangiati in maniera personale e tale da realizzare uno spettacolo nel quale l’ascoltatore viene coinvolto. Durante la performance i ragazzi spazieranno dalle più celebri canzoni di Raffaella Carrà, Lorella Cuccarini e Giuni Russo fino ad arrivare alle ultime canzoni di Caparezza, Fabri Fibra e Jovanotti. Come in un djset, la band Superclassifica Sciò suona ininterrottamente seguendo il modello del medley, ovvero più canzoni eseguite in sequenza, senza interruzioni e di solito in versione più breve rispetto all’originale, tipico dei primi anni della dance.

Al termine della loro performance si continuerà a ballare con la musica selezionata dai djs resident dell’Albatros Club, che per tutto il corso dell’estate si alterneranno al mixer dello storico club che con la sua terrazza si affaccia sul Golfo di Taranto. In consolle ci saranno Guido Balzanelli e Antonio Rey. Al microfono, ci saranno Nico P e Piernicola Cianciotta, voci ufficiali della società Musicaeparole, direzione artistica del club.

Sabato 4 luglio, ore 23.00 all’Albatros Club di Castellaneta Marina (Ta) si esibirà lo showman Matteo Borghi, uno dei protagonisti del noto Smaila’s di Sharm El Sheikh che, tra sketch e una costante interazione con il pubblico, proporrà un ampio repertorio di brani di successo dagli anni ‘70 ad oggi, dalla musica italiana alla latino-americana.

Originario di Milano, si è avvicinato alla musica in modo quasi casuale, con il coro che accompagnava le celebrazioni religiose. A diciassette anni è entrato a far parte di uno dei primi cori gospel del milanese diretto da Beatrice Senigallia, con la quale ha continuato gli studi. Al canto ha affiancato anche la danza e grazie ad una spiccata voglia di comunicare, divertire e divertirsi ha iniziato a fare del suo hobby il suo lavoro, ottenendo i primi ingaggi in feste private, manifestazioni pubbliche e locali vari. Successivamente ha partecipato a Festivalbar 98 come ballerino, si è esibito a Lombardia7 come cantante e ha collaborato con Match-music come presentatore. Importante nel suo percorso artistico è stato l’incontro con Umberto Smaila. Con il noto artista, Matteo Borghi ha collaborato per tre anni, lavorando nei locali che portano il nome dell’Umbertone nazionale, gli Smaila’s. Tuttavia non è il solo personaggio dal quale Matteo Borghi ha avuto la fortuna di apprendere. Infatti è stato al fianco di Enrique Eglesias, in qualità di corista e ballerino nel singolo “Rithim Divine”, nonché ospite fisso di “Ogni maledetta Domenica” show radiofonico condotto da Giorgio Panariello su Rtl e successivamente nei teatri e palasport più importanti con lo spettacolo in tour di Giorgio Panariello “Panariello non esiste”.

Albatros club – Lungomare Eroi del mare – Castellaneta Marina (Ta) – Infotel: 3293487846

Pin It on Pinterest

Share This