Le Orecchiette sono un tipo di pasta fatta in casa a base di semola rimacinata di grano duro, acqua e sale, tipica della Puglia a forma di piccole o grandi orecchie. A Bari le orecchiette vengono cotte principalmente con le cime di rapa (piatto tipico particolare), con i cavolfiori, broccoli e altre verdure, o con il ragù di carne (tipico piatto domenicale sulle tavole baresi).
o ancora al sugo di pomodoro e ricotta a forte di pecora (ricotta scuanta)

INGREDIENTI (per 4 persone)
500 gr di semola rimacinata di grano duro (misto di farina 00 -0 e semola)
250 ml di acqua tiepida (40°-50° C)
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
un pizzico di sale 

PROCEDIMENTO:
Disponi la farina formando al centro la classica fontana.
Aggiungi il sale e l’acqua poco alla volta, l’olio e incorpora e impasta, infarinando di tanto in tanto la spianatoia.
Lavora con le mani, fino ad ottenere un composto compatto, liscio, lavorabile ed omogeneo.
Lascia riposare per una mezz’oretta l’impasto, affinché perda l’elasticità, e stesa facilmente.
Prendi un pezzo di pasta alla volta e forma un rotolo non troppo sottile.
Dividilo in tocchetti larghi 1/2 cm e passa delicatamente con il coltello o  esercitando una leggera pressione o accompagnando anche con il polpastrello dell’indice della mano libera, in modo che assuma la forma tipica di un’orecchietta.
Poni le orecchiette su una spianatoia e spolverizzali con la semola.
Falli seccare almeno un paio di ore sulla spianatoia o anche in frigo, così da assumere consistenza più robusta durante la cottura.
Cuoci le orecchiette in acqua bollente per qualche minuto, a te la scelta per il condimento, noi li preferiamo con il sugo di braciole o con le cime di rape.